Seconda Domenica di Pasqua o della Divina Misericordia

Pensierino n° 215

Carissimi, anche questa domenica della Divina Misericordia segna un passo bello ed importante nel riprendere come Comunità il pellegrinaggio annuale, ormai diventato tradizione, ma interrotto dalla pandemia, verso il santuario diocesano Santissima Trinità Misericordia di Maccio. Un piccolo segno che ci richiama però l’importanza di camminare insieme riconoscendo i doni che Dio continuamente fa anche alla nostra Chiesa diocesana. Vorrei che questa esperienza ravvivasse in tutti l’entusiasmo che ha coinvolto gli adolescenti, lunedì scorso, nel loro incontro nazionale con papa Francesco in piazza San Pietro. Anche una decina di ragazzi della nostra comunità ha partecipato a questo appuntamento insieme a don Pietro.

Riporto alcune righe del discorso del Papa agli adolescenti,  perché ci accompagnino nel nostro pellegrinaggio: “Non abbiate paura della vita, per favore! Abbiate paura della morte, della morte dell’anima, della morte del futuro, della chiusura del cuore: di questo abbiate paura. Ma della vita, no: la vita è bella, la vita è per viverla e per darla agli altri, la vita è per condividerla con gli altri, non per chiuderla in sé stessa…Vorrei dire che è importante che voi andiate avanti. Le paure? Illuminarle, dirle. Lo scoraggiamento? Vincerlo con il coraggio, con qualcuno che vi dia una mano. E il fiuto della vita: non perderlo, perché è una cosa bella”.

Con questa apertura alla vita, al coraggio verso il futuro, al “fiuto” per le cose belle, ci prepariamo a vivere il prossimo mese di maggio tanto ricco di appuntamenti che coinvolgeranno i più giovani della nostra comunità con la celebrazione dei sacramenti della Confermazione e prima Comunione e con le varie attività per preparare l’esperienza del Grest e le attività estive.

Buona domenica della Divina Misericordia!

don Gianluigi