Prima Domenica di Quaresima

Pensierino n° 208

Carissimi, abbiamo iniziato da pochi giorni la Quaresima. Vogliamo farci aiutare in questo cammino anche dalla Parola, dalla lettera di san Paolo ai Galati che papa Francesco ha scelto per rivolgerci il suo messaggio per questo tempo: “Non stanchiamoci di fare il bene. Se infatti non desistiamo, a suo tempo mieteremo. Poiché dunque ne abbiamo l’occasione, operiamo il bene verso tutti” (Gal 6, 9-10a). Così ha commentato questa scelta il nostro vescovo Oscar: “E’ un invito, quello di papa Francesco, a farci prossimi a quei fratelli e sorelle che sono feriti sulla strada della vita, in particolare con quanti in Ucraina stanno vivendo il dramma della guerra, una vera follia che noi possiamo affrontare e vincere con le sole armi della preghiera”.

Ecco allora le tre proposte concrete che il Papa ci rivolge per questa Quaresima: “Non stanchiamoci di pregare; non stanchiamoci di estirpare il male dalla nostra vita; non stanchiamoci di fare il bene nella carità operosa verso il prossimo”.

Tre proposte che ci aiutano a vivere anche questo tempo di incertezza per la guerra in Ucraina in una dimensione di solidarietà, continuando la nostra preghiera per la pace, superando in noi tutti gli atteggiamenti che possono favorire rivalità e discriminazione, aprendoci all’aiuto concreto verso i profughi della guerra.

La vicinanza alla Comunità Ucraina presente in città che le parrocchie del nostro Vicariato esprimeranno con la partecipazione alla preghiera e la reciproca conoscenza ogni domenica alle ore 14:30 a S. Donnino, può essere un primo gesto di solidarietà che può aprire nuove strade di aiuto, di fraternità, di accoglienza.

Continuiamo il nostro cammino quaresimale in una quotidiana preghiera per la pace e in gesti concreti di vicinanza.

don Gianluigi