Quarta Domenica di Quaresima

Pensierino n° 211

Carissimi, condivido in questo pensiero settimanale gli ultimi passi in vista della ristrutturazione e riapertura del cinema Astra. Ecco parte del comunicato ufficiale:

– Nella mattina di giovedì 24 marzo don Gianluigi Bollini, parroco di San Bartolomeo, parrocchia proprietaria del Cinema Astra, e Alessandro Pantano, amministratore delegato di PGA srl, hanno firmato il contratto preliminare per la gestione del Cinema Astra di Como. Contestualmente i tecnici incaricati dalla parrocchia hanno presentato al Comune di Como tutta la documentazione necessaria per l’avvio del cantiere per la fase finale dei lavori, ufficializzata proprio in queste ore. Alla firma erano presenti anche i rappresentati dell’associazione “Amici dell’Astra” che, unitamente alla costituenda cooperativa “Astra21”, avranno un ruolo diretto nella gestione del Cinema, garantendo la massima partecipazione dei comaschi nella vita della sala della comunità.

«Pur nella fatica di questi anni che hanno causato ritardi nello stipulare un accordo in grado di dare nuove prospettive alla riapertura del Cinema Astra – è il commento del parroco don Gianluigi Bollini -, vorrei sottolineare in particolare due elementi che ancora sono l’anima di tutto il progetto di rilancio: la collaborazione e il gioco di squadra tra le tante realtà coinvolte nel progetto, ovvero la Diocesi, PGA srl, la parrocchia San Bartolomeo, l’associazione “Amici dell’Astra”, la costituenda Cooperativa Astra21, ma anche il grande sostegno e l’interesse dell’intera città con i singoli cittadini, le istituzioni e le realtà associative. Una vicinanza manifestata sia nella raccolta di fondi che nel continuo interessamento al cammino verso la riapertura della sala. Ci attendono ancora ulteriori sfide, ma con questi due pilastri della collaborazione e del sostegno di tutti, sono certo riusciremo a superarle».

Da parte sua Alessandro Pantano, Amministratore delegato di PGA, arrivato in città per la firma ha dichiarato: «Noi di PGA abbiamo aderito da subito alla proposta giunta dagli amici di Como. Alla fine di un percorso ricco di ostacoli ma anche di stimoli importanti, siamo giunti alla sottoscrizione ufficiale dell’accordo per la gestione del Cinema Astra. È giusto ricordare che questo accordo è il frutto del meritevole lavoro svolto da un gruppo di giovani entusiasti, da professionisti del settore e soprattutto dalla riposta pronta e concreta di tutta la cittadinanza. Tutti uniti da una comune matrice cattolica e con l’obiettivo primario di riconsegnare alla città uno spazio che non sarà solo cinema, ma anche centro congressi e sala polivalente».