IV Domenica di Pasqua

Pensierino n° 172

Carissimi, nel Consiglio Pastorale, la settimana scorsa, abbiamo cercato di guardare avanti tentando di programmare qualcosa per i prossimi mesi. Viviamo ancora nell’incertezza e nella fatica per la pandemia, ma non vogliamo perdere le opportunità che ci sono offerte e le grazie che Dio continuamente ci dona anche in questo tempo così difficile. Siamo partiti con una breve verifica del tempo quaresimale e del Triduo Pasquale, sottolineando la buona partecipazione all’appuntamento settimanale del venerdì e alle varie celebrazioni, ma anche la fatica nel vivere il sacramento della Confessione. Dopo aver programmato il mese di maggio, ci siamo confrontati su due realtà: il coinvolgimento di tutta la Comunità in una raccolta viveri per le famiglie bisognose, da vivere a fine maggio (ritorneremo sull’argomento appena risolti alcuni dettagli organizzativi) e le attività estive per i nostri bambini, ragazzi e giovani in oratorio.

Anche su questa seconda realtà dell’estate in Oratorio non possiamo ancora sbilanciarci con proposte e programmi concreti. Possiamo però dire che la voglia di organizzarci è tanta e cercheremo di fare tutto ciò che ci sarà possibile e concesso per vivere un tempo prolungato di Grest (tre settimane?) e anche di convivenza in Oratorio per gli adolescenti, magari suddivisi in più gruppi.

Per poter realizzare quello che chiamerei proprio “sogno”, abbiamo però bisogno ti tanti collaboratori. Certamente un ruolo importantissimo l’avranno i nostri adolescenti che quotidianamente si metteranno al servizio dei più piccoli. Per loro stiamo pensando ad un itinerario di formazione nel mese di maggio e nelle prime settimane di giugno. Sono però necessari anche adulti per tanti servizi essenziali per la buona riuscita dell’esperienza. Chiedo a tutti coloro che pensano di essere disponibili o che vogliono anche solo cogliere le possibilità di servizio per quest’estate, di partecipare all’incontro fissato per venerdì 30 aprile alle ore 20:30 in oratorio.

Come Consiglio pastorale vediamo questa occasione, che non vogliamo perdere, come una possibilità di vivere una forte esperienza di comunità a servizio dei più piccoli. È per questo che affido alla preghiera di tutti questo “sogno”, ma chiedo anche tanta disponibilità concreta. Vi aggiorneremo sui programmi e le possibili soluzioni.

Buona settimana!

don Gianluigi

Facebook
YouTube