Quinta Domenica di Quaresima

Pensierino n° 167

Carissimi, il cammino che stiamo vivendo in questa quaresima rispondendo all’invito del vescovo Oscar di scoprire “i segni della presenza di Cristo risorto, le opportunità di vita nuova presenti tra noi”, sta facendo tanto bene anche a me. Avere questi occhi che sanno cogliere cosa Gesù risorto stia operando in mezzo a noi, mi sta aiutando a scoprire le tante realtà belle, positive, presenti nella nostra Comunità anche in questo tempo difficile della pandemia.

Voglio oggi aggiungere un altro segno chiaro di questa positività e bellezza: la presenza di tanti volontari che continuano da anni il loro impegno a servizio della Comunità o che si sono resi disponibili per le necessità che questo periodo così difficile ha suscitato. Persone che si prendono cura delle varie necessità delle nostre due parrocchie e si offrono con generosità per servizi spesso umili, anche nascosti, ma necessari per il bene di tutti. A loro il mio ringraziamento e quello di tutta la Comunità pastorale. Un ringraziamento che vorrei estendere a tutti quelli che hanno svolto questi compiti preziosi e che ora ci accompagnano dal paradiso.

Vorrei solo accennare a ciò che è iniziato venerdì 19 marzo, festa di san Giuseppe: l’anno dedicato dal Papa alla “FAMIGLIA AMORIS LAETITIA”. Avremo modo di approfondire i motivi e le prospettive di questo anno. Certamente anche la famiglia, da sempre, ma in particolare in questo anno così difficile, per molti è stato un segno chiarissimo di presenza di Cristo risorto, sostegno fondamentale nelle fatiche di questo periodo.

Affidiamo la nostra Comunità, i volontari e le famiglie alla protezione di san Giuseppe.

Buona settimana a tutti!

Don Gianluigi

Facebook
YouTube