Quarta Domenica di Quaresima

Pensierino n° 166

Carissimi, la Quaresima ci richiama con forza alla conversione attraverso tre strumenti che la tradizione da sempre ci ha proposto, riprendendoli dalla Bibbia: PREGHIERA, DIGIUNO ELEMOSINA (solidarietà). Partendo da queste tre indicazioni potremmo impostare il nostro esame di coscienza per vedere come stiamo vivendo questo cammino verso la Pasqua.

Sempre in riferimento a questa prospettiva, e facendoci cogliere come la carità sia il vero frutto della preghiera e del digiuno, cioè il vero frutto della conversione, la nostra Diocesi, ormai da anni, ci invita nella Quaresima ad allargare il nostro sguardo al mondo e alle varie sofferenze, necessità e urgenze di tanti nostri fratelli. Questo soprattutto attraverso la conoscenza delle opere che, anche a nome nostro, tante persone (sacerdoti, religiosi e laici), partite dalle nostre comunità, stanno realizzando in tante parti del mondo. Anche questo un “segno della presenza di Cristo risorto, una opportunità di vita nuova” che siamo chiamati a cogliere e valorizzare.

In particolare il nostro Vescovo ci invita in questa Quaresima a “sottolineare con maggiore evidenza e incisività la vita della nostra attuale Missione in Perù e prossimamente in Mozambico. Potremo così aiutare i nostri missionari che operano nella diocesi di Carabayllo ad accompagnare e sostenere spiritualmente ed economicamente i membri di quella Chiesa, già in estrema povertà, ma aggravata dalla crisi pandemica. Se avremo riconosciuto la forza dell’amore di Dio, nella nostra vita personale e comunitaria, non potremo fare a meno di condividere ciò che abbiamo visto e sperimentato”.

In questo periodo anche tra noi sono aumentate le difficoltà economiche e le povertà. Ringrazio la generosità di molti che ci dà la possibilità di aiutare tante famiglie. Questo sguardo missionario ci aiuta però anche a renderci conto delle fatiche di altre popolazioni che, come noi o più di noi, stanno sentendo gli effetti della pandemia.

Continuiamo il nostro cammino, diventando per i nostri fratelli segni di speranza e di presenza di Cristo risorto.

Buona settimana!

Don Gianluigi

Facebook
YouTube