18a Tempo Ordinario

Pensierino n° 131

Carissimi, vorrei oggi proporvi uno scritto del nostro parroco Beato Scalabrini che ci presenta la sua idea di Chiesa: “una vivente immagine di Cristo sulla terra”.

Ecco il suo pensiero:

“La Chiesa è la vera immagine del suo fondatore”

 La vita della Chiesa emana direttamente da un principio divino, che informa e governa l’organismo umano di Lei, la totalità dei fedeli, in cui si atteggia, sublimandola così a società di natura affatto diversa dalle altre, perché società terrena-celeste, vera immagine quindi del suo fondatore Uomo e Dio insieme. Sicché può dirsi quasi una vivente incarnazione di Cristo sulla terra, una continuazione della vita mortale di Lui; Gesù Cristo diffuso e comunicato in tutta la sua pienezza. La vita della Chiesa infatti è radicalmente lo Spirito di Dio, secondo l’Apostolo: “in Cristo siamo unico corpo: in tutti opera l’unico stesso spirito”.

Anche noi siamo Chiesa, anche la nostra Comunità Pastorale è chiamata ad essere una “immagine vivente di Cristo sulla terra”. Mi domando: chi si affaccia alla nostra Comunità resta affascinato da questa immagine di Gesù che ci rende costruttori di unità e fraternità?

Sentiamoci tutti in cammino per vivere così il nostro essere comunità.

Buona settimana.

Don Gianluigi

 

FESTA PATRONALE DI SAN ROCCO

Sabato 15                        ore 18: Santa Messa

Domenica 16             ore 11: Santa Messa solenne

A seguire sul piazzale: Benedizione degli animali

Come tradizione verrà distribuito il pane benedetto di san Rocco

Nel tempo di avvento, proponiamo a tutte le famiglie, oltre al sussidio preparato dalla Diocesi “ACCORCIAMO LE DISTANZE” (che trovate in chiesa) anche l’iniziativa di preghiera “LA LUCE DELLA VICINANZA” proposta dalla Commissione Famiglia diocesana, con i padri Camilliani e le suore Infermiere dell’Addolorata. Si tratta di accendere ogni giorno d’Avvento alle 20:30 un lumino sul davanzale della finestra e, uniti nella fede, recitare una preghiera per i malati e gli operatori sanitari impegnati nella lotta al covid 19. In chiesa potete trovare il cartoncino con la proposta di preghiera. 

don Pietro Bianchi, nuovo Collaboratore

Ciao! Pietro è il mio nome. Casnatese, 35 anni, da 9 prete.

Contento di esserlo, perché mi ha permesso di sperimentare la grandezza e la creatività di Dio che i piani li stravolge per costruirne, con te, di più luminosi.

Contento di essere stato 7 anni a Lomazzo, come Vicario. Una comunità che mi ha voluto tanto bene, anche al di là di ogni mio (poco) merito.

Contento della proposta del Vescovo di guidare la Pastorale Giovanile Diocesana e L’Azione Cattolica. Realtà vive della nostra Chiesa dove il campo è tutto seminato e noi poveri operai abbiamo solo da raccogliere.

Contento ora di aver accolto l’invito per una collaborazione in questa Comunità Pastorale dove la fede è accesa e tanta santità ne bagna il terreno che si preannuncia fecondo.

Contento di accogliere e vivere una fraternità sacerdotale, con don Gianluigi, don Antonio, don Rodolfo. Si sa, dai fratelli maggiori si ha sempre da imparare e molto c’è da gustare insieme, a tante tavole.

Contento di servire la Chiesa, amando Dio nei volti di questa comunità e accogliendo le sue meraviglie disseminate nella vita di ciascuno di voi, non senza ferite e lacrime.

Contento, per quello che potrò, di esserci e camminare insieme con voi. I fuochi di artificio, ho controllato, li ho finiti. Ho un vecchio Vangelo in tasca, e la mia vita da spendere. Invoco lo Spirito su me e su ciascuno. Il resto, sarà da vivere…

State allegri!

don Pietro

Facebook
YouTube