Domenica delle Palme

Pensierino n. 113

Carissimi, quest’anno avremmo voluto iniziare la Settimana Santa con un nuovo gesto di profonda comunione tra le nostre due parrocchie di San Rocco e San Bartolomeo che costituiscono la Comunità Pastorale Beato Scalabrini, cioè vivere in unità la celebrazione della Domenica delle Palme con la benedizione degli ulivi. Avevamo pensato di ritrovarci in chiesa a San Rocco per la prima parte della celebrazione e arrivare, processionalmente lungo via Milano, alla chiesa di San Bartolomeo per la celebrazione eucaristica. Ovviamente il tutto è rimandato all’anno prossimo a causa dell’emergenza che stiamo vivendo.

Un dispiacere, un’ulteriore fatica per il nostro cammino? Sì, certamente. Questo prolungarsi dell’impossibilità di ritrovarci non vi nascondo che sta provocando tanta fatica in me, come penso in tutti voi. Certo sappiamo che tutto è per il nostro bene e per quello dei nostri fratelli. Potremmo dire che quanto ci è chiesto è un gesto sublime di carità. Questo non toglie però la fatica di non ritrovarci e il desiderio di poterlo fare, certamente quando sarà possibile. Intanto continuiamo a tenerci uniti nella preghiera, nel vivere questo momento alla luce della Parola di Dio, nel far sentire la nostra vicinanza a chi è più provato per questa pandemia, a “ritrovarci” con i mezzi tecnologici che ci offrono tante possibilità.

Ho iniziato dicendo che volevamo aprire questa Settimana Santa con un gesto di unità per la nostra comunità. Ci troveremo a vivere, invece, questa settimana speciale con gesti ancora più profondi di unità, non solo con la nostra comunità, ma con tutta la città e addirittura la diocesi, seguendo le varie celebrazioni del triduo pasquale in diretta televisiva con il nostro vescovo Oscar. Forse anche questo, pur nella fatica e nell’impossibilità di ritrovarci per le varie celebrazioni, un piccolo segno che indica un cammino per il futuro: sentirci sempre più parte della Chiesa che non si chiude nei confini di una Parrocchia o di una Comunità Pastorale, ma si apre ad una comunione più ampia, in unità con il Vescovo, in comunione con il Papa e con tutte le comunità cristiane del mondo.

Buona Settimana Santa, veramente molto speciale

don Gianluigi

Facebook
YouTube