34a Ordinario – Cristo Re dell’Universo

Pensierino n. 93

Carissimi, con la festa di Cristo Re, che oggi celebriamo, si conclude l’anno liturgico, ma ci disponiamo anche a riprendere il cammino con il tempo dell’Avvento. Proprio per vivere questo tempo importante in preparazione al Natale, che è sempre così corto e passa così veloce, che ci vede indaffarati in tante realtà belle, ma che spesso ci distolgono da ciò che è veramente importante, vi riporto le parole del nostro Vescovo Oscar nel suo messaggio per l’Avvento. Sono un forte invito a “NON TEMERE”, a “NON AVERE PAURA”, tema sul quale si incentra la proposta della Diocesi per questo periodo. Ecco le sottolineature del Vescovo:

“Non temere” sono le parole che l’Arcangelo Gabriele pronuncia a Maria, quando d’un tratto si presenta sconvolgendo la sua quotidianità a Nazareth.

“Non temere” è l’annuncio che l’angelo rivolge a Giuseppe guidandolo a prendere Maria come sposa e a riconoscere quel bambino come frutto dello Spirito Santo d’amore.

“Non temere” è l’invito forte rivolto a Zaccaria ormai nel giorno in cui prevaleva la sfiducia per una vita sterile.

“Non temere” è la voce che risuona ai pastori nella notte santa. È nato un bambino, il Salvatore, avvolto in fasce che giace in una mangiatoia.

“Non temere” è lo stesso annuncio che Dio rivolge a ciascuno di noi. Niente paura!!

Niente paura, uomo di ogni paese e città del mondo! Non lasciarti vincere dalla disperazione ma apriti alla speranza di una nuova nascita che comincia in te quando accogli una goccia d’amore.

Non avere paura, battezzato! Non sei più solo, ma tessuto per sempre in un corpo vivo, che vive!

Non aver paura, uomo che soffri e piangi nella notte, perché la liberazione è vicina!

Non aver paura, giovane! Che ti prepari alle scelte grandi della vita, perché il Regno del Padre è dentro di te!

Non aver paura, famiglia che attraversi la gioia e la fatica! Perché il sacramento dell’amore vive in te e nulla lo può cancellare!

Non avere paura, giovane o anziano sacerdote! Perché il Signore è con te, fino alla fine.

Non avere paura, Chiesa di Como, che in questo anno di Sinodo sperimenti la gioia della comunione, a piccoli passi condivisi!

Non avere paura, Chiesa di Como, che ti apri alla missione perché solo così la Chiesa si rinnova ed è la via maestra per una vera conversione!

Accogliere la piccola e fragile vita di un neonato, accogliere l’amore che disarma e scombussola i tuoi piani, accogliere una venuta che ci sta davanti ma ci cammina incontro, è il passo della fede. Quella che vince ogni paura.

Buon cammino!

Don Gianluigi