31a Ordinario

Pensierino n. 90

Carissimi, abbiamo vissuto domenica scorsa l’Assemblea della nostra Comunità Pastorale che è coincisa anche con la Visita Vicariale realizzata dal vicario Episcopale don Fabio Fornera.

Vorrei ringraziare tutti quelli che hanno partecipato (una settantina di persone) per il bel momento vissuto insieme e soprattutto per il dialogo e il confronto seguito alle sottolineature di don Fabio. Una esperienza molto significativa per sperimentare la sinodalità, cioè la possibilità di vivere un vero discernimento comunitario, cercando di cogliere insieme ciò che il Signore sta chiedendo oggi alla nostra Comunità.

Avremo modo di approfondire il tutto anche attraverso la “Voce dei Borghi”. Mi sembra però importante comunicare subito le tre sottolineature che abbiamo identificato come sfide per il nostro cammino:

  1. Stiamo vivendo una nuova tappa del cammino della Comunità cercando di coinvolgere nuove forze con la ricerca di volontari per i vari settori della vita della Comunità stessa (dalla catechesi, ai volontari in oratorio, ai volontari per l’ufficio parrocchiale, per la sacristia, per le pulizie della chiesa…)
  2. Vorremmo accentuare la comunione tra i numerosi gruppi della Comunità Pastorale anche attraverso una reciproca conoscenza e una maggiore collaborazione.
  3. Siamo consapevoli della fatica di aprirci all’esperienza del Vicariato e ad aderire alle varie iniziative cittadine, ma si intravvedono già alcuni tentativi a livello giovanile, a livello di Consiglio Pastorale Vicariale, a livello di Carità e San Vincenzo…

Tre realtà che ci vedranno impegnati a lungo, ma che ci indicano la strada che dobbiamo percorrere: coinvolgimento, comunione, apertura. Affido alla preghiera e alla buona volontà di tutti queste prospettive.

Buona settimana.

Don Gianluigi

Nel tempo di avvento, proponiamo a tutte le famiglie, oltre al sussidio preparato dalla Diocesi “ACCORCIAMO LE DISTANZE” (che trovate in chiesa) anche l’iniziativa di preghiera “LA LUCE DELLA VICINANZA” proposta dalla Commissione Famiglia diocesana, con i padri Camilliani e le suore Infermiere dell’Addolorata. Si tratta di accendere ogni giorno d’Avvento alle 20:30 un lumino sul davanzale della finestra e, uniti nella fede, recitare una preghiera per i malati e gli operatori sanitari impegnati nella lotta al covid 19. In chiesa potete trovare il cartoncino con la proposta di preghiera. 

don Pietro Bianchi, nuovo Collaboratore

Ciao! Pietro è il mio nome. Casnatese, 35 anni, da 9 prete.

Contento di esserlo, perché mi ha permesso di sperimentare la grandezza e la creatività di Dio che i piani li stravolge per costruirne, con te, di più luminosi.

Contento di essere stato 7 anni a Lomazzo, come Vicario. Una comunità che mi ha voluto tanto bene, anche al di là di ogni mio (poco) merito.

Contento della proposta del Vescovo di guidare la Pastorale Giovanile Diocesana e L’Azione Cattolica. Realtà vive della nostra Chiesa dove il campo è tutto seminato e noi poveri operai abbiamo solo da raccogliere.

Contento ora di aver accolto l’invito per una collaborazione in questa Comunità Pastorale dove la fede è accesa e tanta santità ne bagna il terreno che si preannuncia fecondo.

Contento di accogliere e vivere una fraternità sacerdotale, con don Gianluigi, don Antonio, don Rodolfo. Si sa, dai fratelli maggiori si ha sempre da imparare e molto c’è da gustare insieme, a tante tavole.

Contento di servire la Chiesa, amando Dio nei volti di questa comunità e accogliendo le sue meraviglie disseminate nella vita di ciascuno di voi, non senza ferite e lacrime.

Contento, per quello che potrò, di esserci e camminare insieme con voi. I fuochi di artificio, ho controllato, li ho finiti. Ho un vecchio Vangelo in tasca, e la mia vita da spendere. Invoco lo Spirito su me e su ciascuno. Il resto, sarà da vivere…

State allegri!

don Pietro

Facebook
YouTube