Sesta Tempo Ordinario

Pensierino n. 61

Carissimi,
questa settimana vi propongo di riflettere sul vangelo delle beatitudini che ci è presentato dalla liturgia di questa domenica. L’idea mi è venuta martedì all’incontro dei sacerdoti del nostro vicariato. Come introduzione al nostro incontro infatti ci è stato presentato il terzo capitolo della Esortazione Apostolica di Papa Francesco sulla chiamata alla santità “Gaudete et Exsultate” che propone le beatitudini come via di santità per tutti i cristiani. Mi ha colpito in modo particolare l’introduzione al capitolo. Lo offro a tutti non solo come commento al vangelo di oggi, ma soprattutto come proposta per una riflessione e un rinnovamento personale.

“Gesù ha spiegato con tutta semplicità che cos’è essere santi, e lo ha fatto quando ci ha lasciato le Beatitudini (cfr. Mt 5,3-12; Lc 6,20-23). Esse sono come la carta d’identità del cristiano. Così, se qualcuno di noi si pone la domanda: “Come si fa per arrivare ad essere un buon cristiano?”, la risposta è semplice: è necessario fare, ognuno a suo modo, quello che dice Gesù nel discorso delle Beatitudini.  In esse si delinea il volto del Maestro, che siamo chiamati a far trasparire nella quotidianità della nostra vita”. (63)

“La parola ‘felice’ o ‘beato’ diventa sinonimo di ‘santo’, perché esprime che la persona fedele a Dio e che vive la sua Parola raggiunge, nel dono di sé, la vera beatitudine”. (64)

Invito poi ad una lettura approfondita di tutto il capitolo dove il papa commenta ogni singola beatitudine. Molto significativa anche la sintesi conclusiva presentata per ogni beatitudine, quasi come un ritornello: “Essere povero nel cuore, questo è santità… Reagire con umile mitezza, questo è santità… Saper piangere con gli altri, questo è santità… Cercare la giustizia con fame e sete, questo è santità… Guardare e agire con misericordia, questo è santità… Mantenere il cuore pulito da tutto ciò che sporca l’amore, questo è santità… Seminare pace intorno a noi, questo è santità… Accettare ogni giorno la via del Vangelo nonostante ci procuri problemi, questo è santità”.

Un bel programma per ogni cristiano.

Buona settimana

don Gianluigi

Facebook
YouTube