27a Tempo Ordinario – Festa Madonna del Rosario

Pensierino n° 41

Carissimi, il mese d’ottobre è tradizionalmente dedicato alla recita del Santo Rosario. Una preghiera che ha sostenuto e aiutato tante generazioni di cristiani. Certo una preghiera non facile, ma che ci aiuta a ripercorrere le tappe della nostra redenzione e di ciò che Dio ha fatto, in Gesù, per manifestarci il suo amore e offrire a tutti la salvezza. Quest’anno papa Francesco ci invita a riscoprire questa preghiera, proprio in questo mese, indicandoci anche una intenzione particolare: chiedere alla Vergine Maria e a San Michele Arcangelo di proteggere la Chiesa dal diavolo che mira a dividere la comunità cristiana. Come Comunità pastorale abbiamo accolto l’invito del Papa, mettendo questa intenzione per il rosario che viene recitato comunitariamente prima delle S. Messe feriali. Potrebbe però essere un invito rivolto anche alle famiglie, magari recitando insieme solo una parte di questa preghiera, riscoprendo così anche la bellezza della preghiera fatta in casa.

Mi piace inoltre ricordare che questo mese è dedicato anche alla riflessione e all’impegno missionario di tutta la Chiesa. Il messaggio del Papa, che invito a leggere integralmente, è dedicato in modo particolare ai giovani, ricordando il Sinodo a loro dedicato che si sta svolgendo in queste settimane in Vaticano.

Vi riporto un brano che mi ha particolarmente colpito: “La trasmissione della fede, cuore della missione della Chiesa, avviene per il “contagio” dell’amore, dove la gioia e l’entusiasmo esprimono il ritrovato senso e la pienezza della vita. La propagazione della fede per attrazione esige cuori aperti, dilatati dall’amore.  All’amore non è possibile porre limiti: forte come la morte è l’amore (cfr Ct 8,6). E tale espansione genera l’incontro, la testimonianza, l’annuncio; genera la condivisione nella carità”.

La preghiera del santo Rosario e l’impegno missionario della trasmissione della fede, siano l’anima del nostro impegno in questo mese.

don Gianluigi