4a domenica Avvento e Natale

Pensierino n° 8

Carissimi, vi auguro un Santo e felice Natale. Il primo che vivo con voi come vostro Parroco, inserito da poco in questa grande famiglia per me nuova, ma già molto cara.
Nell’esprimervi il mio augurio mi faccio guidare dal “patrono” della nostra Comunità Pastorale, il Beato Giovanni Battista Scalabrini e da alcune sue parole.
Pensando all’amore di Dio verso gli uomini che il Natale ci rivela, così si esprime: “La creazione ci diceva che noi eravamo opera delle mani di Dio, l’Incarnazione, il Natale ci dice che noi siamo opera del suo cuore; la creazione ci faceva sapere che noi eravamo i suoi sudditi, l’Incarnazione ci fa sapere che noi siamo suoi figli; la creazione stabiliva tra noi e Dio il vincolo della dipendenza e del dovere, l’Incarnazione ha stabilito fra noi e Dio il vincolo del sentimento e dell’amore” (discorso dell’Epifania 1898).

E ancora, mons. Scalabrini mi suggerisce le parole per il mio augurio: “Rallegriamoci pertanto in questo giorno, esultiamo; e all’amore tenero, forte, preveniente che Gesù ci ha mostrato, incarnandosi, facciamo di rispondere con altrettanto amore: noi lo dobbiamo amare perché lui per primo ci amò (1Gv 4,19)”(Omelia di Natale 1894).

Natale ci rivela l’amore infinito di Dio che si dona a noi in Gesù e ci apre ad una vita nuova nell’amore. Gesù stesso ci dice: “Dio ha tanto amato il mondo da dare il Figlio unigenito, perché chiunque crede in lui non vada perduto, ma abbia la vita eterna” (Gv 3, 16)
Accogliamo l’Amore per lasciarci trasformare dall’Amore.
AUGURI!

don Gianluigi

Facebook
YouTube