3a domenica Avvento

Pensierino n° 7

Il silenzio che ci sta accompagnando in questo tempo di avvento si apre alla gioia dell’incontro con Dio che viene e allo stupore e meraviglia per il suo amore. Ci dice papa Francesco: «La carta d’identità del cristiano è la gioia: lo stupore di fronte alla grandezza di Dio, al suo amore, alla salvezza che ha donato all’umanità, non può che portare il credente a una gioia che neanche le croci della vita possono scalfire, perché anche nella prova c’è la sicurezza che Gesù è con noi».
Sto vivendo questa esperienza di stupore anche attraverso la visita agli ammalati e anziani della nostra Comunità Pastorale. Attraverso le loro storie di vita, le loro esperienze di gioia e di sofferenza sto entrando di più nella realtà delle nostre due parrocchie. Posso dire che anche “geograficamente” sto conoscendo il territorio proprio grazie agli ammalati. Un dono di Dio anche questo: conoscere la storia, le tradizioni e la vita della Comunità Pastorale attraverso gli occhi dei nostri ammalati e il loro ricordo! E lo stupore e la gioia si moltiplicano con questi incontri e la condivisione delle esperienze, di ciò che Dio sta realizzando nella vita di ciascuno e nella vita delle nostre comunità. Grazie anche per questo!

don Gianluigi


La San Vincenzo di san Bartolomeo ringrazia quanti hanno visitato il mercatino della “Fiera di Natale” il 2 e 3 dicembre, in cui sono stati raccolti 2.231 euro per aiutare le famiglie in difficoltà del nostro quartiere

Facebook
YouTube