2a domenica Avvento

Pensierino n° 6

La riscoperta del silenzio e della preghiera è la proposta che ho suggerito per questo tempo di Avvento. In questa seconda settimana siamo invitati a sottolineare una intenzione di preghiera particolare: PREGARE PER IL NOSTRO SEMINARIO DIOCESANO e per i giovani che stanno preparandosi a diventare sacerdoti per le nostre parrocchie. Celebriamo infatti in tutta la nostra diocesi, ormai come tradizione, la giornata per il seminario proprio in coincidenza con questa domenica di avvento.

Penso che la nostra Comunità Pastorale debba sentire particolarmente la necessità di questa intenzione di preghiera per la grazia che da sempre le è stato offerta di poter avere un seminarista che collabora in varie attività pastorali, in particolare nell’oratorio. Da giugno è con noi Gabriele Mandaglio, seminarista di III teologia proveniente dalla parrocchia di Bulgorello.

Pregare per il nostro seminario e per i seminaristi, significa anche aprirci alla preghiera per le vocazioni, secondo l’invito di Gesù: “«La messe è molta, ma gli operai sono pochi. Pregate dunque il padrone della messe perché mandi operai per la sua messe” (Lc 10,2). Oggi più che in altri tempi sentiamo vera questa parola di Gesù anche per le nostre comunità. C’è tanto bisogno di giovani che rispondano alla chiamata di Dio per il bene delle nostre comunità e per la Chiesa intera. Sentiamo anche l’importanza di sostenere chi si sta preparando ad un ministero così importante e allo stesso tempo così delicato ed impegnativo.

Insieme alla preghiera, ci è chiesto anche un aiuto concreto per sostenere il nostro seminario, cioè quel luogo che ancora oggi offre la possibilità di una profonda formazione per la verifica della vocazione e per affrontare le nuove sfide dell’annuncio del Vangelo.

Una proposta quella della preghiera per le vocazioni e per il nostro seminario che ci deve accompagnare non solo in questa domenica e settimana, ma nella nostra quotidianità senza dimenticare i sacerdoti che già vivono il loro servizio nella Comunità.

don Gianluigi

Facebook
YouTube