Domenica XXVIII Tempo Ordinario

Pensierino n° 431

Cari parrocchiani della comunità Scalabrini, «Si può pensare che il futuro dell’umanità sia riposto nelle mani di coloro che sono capaci di trasmettere alle generazioni di domani ragioni di vita e di speranza» (Gaudium et spes, n.31). Ho scelto queste belle parole del Concilio Vaticano II per introdurre un’iniziativa che la nostra comunità proporrà nelle prossime settimane: un ciclo di incontri che abbiamo voluto chiamare “educazione alla genitorialità”.
Il tutto è nato dal buon esito di un incontro organizzato in oratorio la scorsa primavera con lo psicologo e pedagogista Ezio Aceti. Chiacchierando con lui ci siamo convinti di quanto – in ambito pedagogico – siamo sprovvisti di molte conoscenze, strumenti e competenze. Spesso questa mancanza ci fa commettere grossi errori nell’educazione delle giovani generazioni. Questi incontri, senza nessuna pretesa, vorrebbero in parte colmare questo vuoto e mettere così in mano a chi educa – soprattutto padri e madri – quegli strumenti psicologici e pedagogici che possono aiutarci ad affrontare le sfide educative. Per spiegare questo vorrei usare una metafora che mi è sorta nella mente ascoltando Ezio Aceti: così come fino a pochi decenni fa le conoscenze in ambito igienico erano scarse e poco sapute dalla popolazione, così lo stesso vale oggi in ambito pedagogico. La diffusione a livello popolare di alcune “scoperte” che sono ancora patrimonio di pochi, potrebbe far compiere alla nostra umanità qualche passo in avanti, aiutare a prevenire o curare qualche “male” e, soprattutto, ad evitare danni.
A chi si rivolgono questi incontri? Anzitutto ai genitori quindi padri e madri (sottolineo: entrambi!) ma sono aperti anche a tutti coloro che (insegnanti, educatori, catechisti, allenatori…) condividono l’educazione di bambini e adolescenti. Chiunque, con umiltà, sente di “dover imparare” è il benvenuto. Il programma è all’interno del foglietto. Passate parola!
A tutti buona domenica e buona settimana.

don Michele

Facebook
YouTube