Domenica VII Ordinario

Pensierino n° 406

Cari parrocchiani della comunità Beato Scalabrini, ogni tanto mi piacerebbe riuscire a vedere il filo rosso che guida la Storia per poter capire cosa sta succedendo, il senso degli avvenimenti, l’evoluzione che – volenti e nolenti – ci sta portando nel futuro.
Mi domando come sarà il mondo fra 5 anni grazie a Trump, Putin, Kim Jong-Un, Hassan Rouhani. Come sarà l’Europa? Ci sarà ancora la Merkel, oppure ci sarà la Le Pen? La Brexit con la May, indipendentemente da quello che dicono adesso, che conseguenze avrà? Cosa succede in Italia? Renzi e Bersani e D’Alema che cosa stanno combinando? Che piani ci sono dietro? E Berlusconi, Salvini e Meloni che cosa hanno in mente? La Raggi e Grillo fra cinque anni ci lasceranno una capitale sistemata? E a Como cosa succederà? Lucini non si ricandida e Maroni smantella il cantiere delle paratie. Como ce la farà a risolvere i suoi piccoli grandi problemi?
Mi piacerebbe viaggiare nel tempo per capire le scelte di oggi dove ci porteranno domani, perché sembra quasi che viviamo sulle montagne russe. Ogni volta che ci sono elezioni e nuovi volti le nostre aspettative crescono e le nostre speranze si accendono. Poi alla prova dei fatti, si scivola in basso e ci si accorge che non cambia mai nulla e che siamo su una giostra che ci riporta sempre al punto di partenza. Su e giù tra speranze e delusioni.
Come mai questo disorientamento? Forse perché non abbiamo più veri leader: persone che sanno prendere per mano una nazione e condurla verso il futuro, magari con sacrifici, ma che poi danno risultati per il bene di tutti. Forse perché è difficile informarsi: anche con tutta la buona volontà di leggere i giornali e di documentarsi, confesso che è davvero difficile capire le vere intenzioni dei protagonisti della scena politica.
Spero solo fra cinque anni di ricordarmi di questo pensierino e di ricordarmi di guardare indietro perché “la storia è sempre maestra di vita”, ed essere smemorati non aiuta a costruire il futuro.

Don Christian

* offerte per la ristrutturazione dell’oratorio: €  250,  30,  da famiglie 5° anno  € 200

Facebook
YouTube