Domenica V Ordinario

Pensierino n° 404

Cari parrocchiani della comunità Beato Scalabrini, oggi è “la Giornata per la Vita”, un’occasione molto importante per pregare e per riflettere, per poi convertirsi e cambiare scelte di vita.
Leggevo questi dati: nel 2015 ci sono stati 87.639 aborti legali, ai quali dobbiamo aggiungere quelli procurati con la pillola dei 5 giorni dopo (è vero che viene assunta anche nel dubbio di un concepimento, ma se anche questo fosse già avvenuto nel 20% dei casi, si tratterebbe pur sempre di altri 20.000 aborti precocissimi), quindi più di 100.000 bambini uccisi in un anno! Sono in costante crescita gli aborti dopo la 12esima settimana 4312, dopo la 16esima settimana 2860, dopo la 21esima (?!) 1044: questo vuol dire che è in aumento la selezione genetica! Inoltre, negli ultimi 10 anni gli aborti ripetuti dalle stesse persone sono stati il 26,9% , che vuol dire che questi presunti genitori non hanno capito nulla. E poi il 44,8% delle donne italiane che ha chiesto l’aborto non aveva alcun figlio! Che vuol dire che cresce una mentalità antinatalista.
Questa è la fotografia del 2015: non conosciamo le storie di queste persone e non conosciamo cosa è successo nel profondo del loro cuore, però…
Però è preoccupante un mondo in cui la sessualità è slegata dalla responsabilità, un mondo dove si vuole solo il figlio perfetto e ci si arroga la presunzione di sceglierlo, un mondo in cui si è perso il senso di colpa per l’uccisione di un figlio e si ripete lo stesso crimine altre volte, un mondo in cui al primo posto c’è il divertimento e il benessere degli adulti e un bambino è visto come intralcio e ostacolo.
Questa fotografia è amara perché dice non solo che sono morti 100.000 bambini ma che viviamo in una società di morte dove si è perso il senso della vita!
Voi cosa ne dite?

Don Christian

A san Rocco sono stati raccolti € 750 per i missionari comboniani. Grazie

Facebook
YouTube